Nina Haab. Il molteplice ridiventa uno

Il volume dedicato alla mostra dell'artista svizzera Nina Haab realizzata dall'Istituto Nazionale d'Arte Contemporanea con la Fondazione Cesare Pavese. Un percorso tracciato da Elisa Rusca riconducendo al concetto che "attraverso la sua pratica artistica, Nina Haab ci dice che il dimenticare non esiste: poiché impossibile è il ricordare. Possiamo quindi solo vivere di costruzioni temporanee che nella loro frammentarietà hanno il senso dell’assoluto deleuziano: è nella consapevolezza dell’impossibilità di univoche, lineari certezze, e nell’esistenza di molteplici narrazioni che coesistono, si aggrovigliano, si avviluppano, che possiamo, forse, percepire la sensazione di fare parte di un tutto più grande di noi.” Nel volume presenti anche i testi introduttivi di Pierluigi Vaccaneo, Direttore della Fondazione Cesare Pavese, e di Anselmo Villata, Presidente dell'Istituto Nazionale d'Arte Contemporanea.
Prezzo:
25,00 €
Pagine 64
Formato 17x24 cm
Autore Elisa Rusca
Lingua/Language/Langue/Idioma/Língua/Sprache:
Italiano
Inglese
Anno di pubblicazione 2020
ISBN 978-88-98280-41-4


Descrizione

Prefazione:
Pierluigi Vaccaneo (Direttore Fondazione Cesare Pavese)

 

Introduzione

Anselmo Villata (Presidente I.N.A.C. - Istituto Nazionale d'Arte Contemporanea)